ESECUTORI 2022 - chiesabatu

Vai ai contenuti

Menu principale:

EVENTI
 



















 

PRIMO APPUNTAMENTO         SABATO 24 SETTEMBRE 2022 h. 21.15

 

QUARTETTO ERIDANO

Davide Torrente             violino

Sofia Gimelli                    violino

Carlo Bonicelli                 viola

Chiara Piazza                   violoncello




Il Quartetto Eridàno si è costituito nel 2016 all’interno del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, sotto la guida di Claudia Ravetto e di Manuel Zigante, conseguendo nel 2020 il diploma Accademico di II° livello in musica da camera, con il massimo dei voti.

Si è perfezionato con il quartetto di Cremona; con Adrian Pinzaru del Quartetto Delian e con Antonello Farulli. Frequenta  i corsi dell’Accademia Chigiana di Siena con Clive Greensmith  del Quartetto di Tokyo, e nel 2021 è ammesso all’International Chamber Music Campus organizzato dalla Jeunesse Musicale Deutschland.

Nel 2016 è premiato all’European Music Competition e nel 2019 è  selezionato dal quartetto di Venezia per un Workshop sui quartetti Bartok e Malipiero ottenendo una borsa di studio dalla Fondazione Giorgio Cini di Venezia.

Nel 2019 suona per “Le Dimore del Quartetto” e nel 2021 si aggiudica il premio Musikstrasse al concorso Campus delle Arti, risultando tra i finalisti del concorso per Quartetti d’archi “Pietro Marzani” di Rovereto.

Svolge intensa attività concertistica con esibizioni in diverse sedi e rassegne tra cui MiTo. Palazzo Carignano, Teatro Dal Verme in Milano, Accademia Chigiana di Siena, La Reggia di Venaria ed il Palazzo Reale, L’Archivio storico della città di Torino ed il Teatro Baretti, la stagione dell’Associazione Jervolino di Caserta, l’Accademia della Voce del Piemonte.




SECONDO  APPUNTAMENTO         SABATO 8 OTTOBRE 2022 h. 21.15

QUINTETTO “ LE FIL ROUGE “

Laura Capretti                  mezzosoprano   

Tommaso Santini            violino 

Lucia Sacerdoni               violoncello 

Edoardo Momo               pianoforte 

Francesco Parodi             percussioni

Le fil rouge: cinque giovani talenti laureati presso prestigiosi Conservatori italiani formano questo insolito quintetto che abbina la voce solista del mezzosoprano all’impasto sonoro degli archi, al poliedrico pianoforte e alla vivacità delle percussioni. 

I ritmi caldi dell’America latina e del folklore iberico, influenze jazz incontrano la canzone d’autore francese di Piaf, Trenet e Laparcerie in un sorprendente viaggio immaginario nella musica popolare. Un “filo rosso” che attraversa la musica e che permette di riconoscerla come luogo di incontro per eccellenza.

           

Laura CaprettiMezzosoprano – Giovane talento italiano regolarmente presente nei programmi dei concerti dell’Unione Musicale e vincitrice del premio internazionale Renzo Giubergia, nonché delle borse di studio De Sono, Erga Omnes Onlus, si è esibita per svariati festival ed eventi come “Spring of Culture” a Manama (Bahrein), Santa Pelagia, FAI, “Musica a Corte” alla Venaria Reale, nel Duomo di Torino con i Virtuosi dell’Accademia di San Giovanni, al Festival di Musica da Camera di Mantova, ad Amburgo per una commemorazione del compositore Wilhelm Killmeyer. E’ stata selezionata per la stagione 2021 della Accademia Opera di Berlino come interprete multi ruolo.  E’ cofondatrice nel 2020 del gruppo vocale da camera “I Liederisti Italiani”.

 

Tommaso Santini – Violino –Diplomatosi presso il Conservatorio di Bolzano sotto la guida di Marco Bronzi vince nel 2018 una borsa di studio De Sono, con Sergio Lamberto di cui è assistente dal 2018 – 2020, perfezionandosi con Ilya Grubert, Eliot Lawson, Lukas Hagen, Dora Schwarzberg e Yair Kless. Con l’Orchestra Giovanile Italiana, nel ruolo di prima parte, ha suonato con i direttori Jeffrey Tate – Daniele Gatti – John Axelrod, e nelle Orchestre Francesi Giovanili nelle più importanti sale di Francia e Svizzera. Collabora con Il Teatro Regio e la Filarmonica di Torino e l’Ensemble Colibrì di Pescara; con L’Orchestra Cherubini diretta da Riccardo Muti.

 

Lucia SacerdoniVioloncello – Presso il Conservatorio di Torino consegue le lauree Accademica di II° livello con Dario De Stefano e Musica d’Insieme con Antonio  Valentino.  Ha  partecipato  a  numerose   Masterclass  con   celebri maestri violoncellisti. Collabora stabilmente con le Orchestre: Camerata Ducale di Vercelli – Accademia Stefano Tempia di Torino – Orchestra Sinfonica di Sanremo e di Asti – Orchestra Teatro Olimpico di Vicenza – Orchestra Polledro di Torino – Orchestra Giovanile Cherubini. In formazione cameristica ha conseguito numerosi premi, tra i quali, nel 2018 il primo premio assoluto e il premio speciale “Benedetto Tristaino” alla IX ed. Premio Crescendo di Firenze. Si è esibita come solista presso Il Teatro Stabile, l’Unione Musicale e il Ravenna Festival congiuntamente ad artisti quali Antonio Valentino.

 

Edoardo MomoPianoforte –Presso il Conservatorio di Torino, nel 2018, consegue la laurea di II° Livello ad indirizzo cameristico con il massimo dei voti e lode sotto la guida di Daniela Carapelli e frequenta nel 2019 il corso singolo di musica da camera con Antonio Valentino. Ha partecipato a masterclasses di pianoforte e musica da camera con i maestri: Aleksandar Madzar, Joaquìn Achucarro, Michel Beroff, Daniela Carapelli, Pietro De Maria e con il Trio Debussy. Come solista ha suonato presso” L’Accademia Le Muse” di Casale Monferrato, in Duomo a Torino, presso il Ridotto del Teatro Milanollo di Savigliano e presso il Museo Leone di Vercelli. In diverse formazioni cameristiche ha partecipato a stagioni e rassegne quali: La Venaria Reale – Santa Pelagia - Fonderie Limone e Unione Musicale di Torino.

 

Francesco ParodiPercussioni – Batterista jazz, classe 1999, inizia lo studio all’età di 7 anni, sotto la guida di Nicola Stranieri e successivamente con Stefano Bagnoli. Si esibisce in diversi festivals  a fianco di grandi interpreti del panorama italiano: Emilio Soana – Marco Micheli – Alberto Marsico – Claudio Allifranchini e Sandro Gibellini.

E’ vincitore delle borse di studio del Mortara Jazz Festival e del Nuoro Jazz formando il Sestetto Plus 39 e si è esibito al Time in Jazz diretto da Paolo Fresu ed al festival  Pedras et Sonus. Con il medesimo gruppo incide un CD. Alla batteria affianca lo studio delle percussioni classiche, frequentando il Conservatorio G. Verdi di Torino con il maestro Riccardo Balbinutti.



TERZO  APPUNTAMENTO         SABATO 15 OTTOBRE 2022 h. 21.15

 

Trio violino – violoncello – pianoforte

 

Marsiona Bardhi              violino 

Christiana Coppola          violoncello

Francesca Leonardi         pianoforte

Concerto in collaborazione con il Progetto Itinerante I CONSERVATORI IN PIEMONTE dell’Associazione TORET ARTIST Tre Sei Zero con la finalità di traghettare i giovani talenti emergenti della musica dalla scuola al pubblico.

 

Marsiona Bardhi.- Violino-  Nata a Tirana  nel 1997, studia violino presso il Liceo Artistico “Jordan Misja” di Tirana e  debutta  vincendo un premio speciale nel concorso “Earth Songs”. Nel 2015 inizia il Triennio di Violino all' Academy of Arts di Tirana, sotto la guida del Maestro Bujar Sykja. Nel 2016 vince una borsa di studio Erasmus presso il Conservatorio di Trieste sotto la guida di Sinead Nava e Romolo Gessi.

Nel novembre 2019 inizia il Master in Violino a indirizzo esecutivo presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara, nella classe di Ivan Rabaglia, laureandosi nel marzo 2022 con 110 e lode.

Dal 2012 ha iniziato una serie di importanti esperienze orchestrali che proseguono a tutt' oggi.  Nel 2014 si è esibita in qualità di solista con l'Orchestra Tirana eseguendo il Concerto di Vivaldi per violino e violoncello. Nel giugno 2022 prende parte all'Orchestra da camera Blaricum in Olanda.

Tra il 2004 e il 2018 vince numerosi premi in concorsi internazionali, e si perfeziona partecipando a svariate masterclass con Jonian Ilias Kadesha, Amiram Ganz, Peter Szantos, Alban Pengili, Alda Dizdari, Evangelos Papadimitri, Francesca Dego, Joaquin Palomares, Michael Barta. Nel 2022 inizia un master in Musica da Camera sotto la guida di Francesca Leonardi.

 

Christiana Coppola – violoncello - Nata a Napoli nel 2004 inizia lo studio del violoncello all’età di 7 anni; a soli 12 viene ammessa al Conservatorio “G.Cantelli” di Novara, nella classe di Gaetano Nasillo, dove ha conseguito, nel novembre scorso, con concessione riservata alle precocità, il Diploma di Primo Livello con votazione 110 lode e menzione d’onore. Attualmente vi frequenta il corso di Biennio di violoncello e la classe di Musica da Camera di Francesca Leonardi.  Si è esibita diverse volte in veste solistica e cameristica (Novara, Settimana della Musica Contemporanea, Bologna, Urbino Musica Antica, Teatro di Gallarate, Conservatorio di Alessandria, Società del Quartetto di Vercelli, ecc). Ha vinto il Premio “Gewa Young Contest” (unica violoncellista premiata), il primo premio alla XXV ed. del Concorso di Giussano e il primo premio assoluto al “Crescendo” città di Firenze. Didatticamente si è distinta nell’ambito dei Corsi “Montagano in Musica” 2021 e 2022 e “Accademia A.Cla.MI.”- , tenuti da Amedeo Cicchese, Paolo Bonomini e Antonio Meneses. Nel settembre 2021 si è esibita in veste solistica accompagnata dalla Master Orchestra di Brescia, per “Talent Music Summer Festival”.  In duo con la pianista Ludovica De Bernardo ha inaugurato a Torino la Rassegna “Conservatori in Piemonte”. Lo scorso ottobre ha debuttato presso il Teatro Coccia di Novara, in qualità di solista, accompagnata dall’Orchestra “Carlo Coccia”, eseguendo le Variazioni Rococò di Tchaikovsky.  Si è esibita presso il Museo Teatrale alla Scala in occasione della nuova edizione del volume di Roman Vlad “Stravinskij”.

Hanno scritto di lei: “dell’impervia Sonata op.40 di Sostakovich la giovane cellista ha dato un’interpretazione pressoché perfetta, possiede grande musicalità, tecnica già solidissima, capacità di far emergere al meglio l’esprit della pagina…..” (Attilio Piovano, “La voce e Il Tempo”); “Coppola possiede, a dispetto della giovane età, una grande padronanza dello strumento….con baldanza sbalorditiva tiene testa alla complessità diffusa dell’opera…intuisce il cuore nascosto della poetica del pezzo…..con pathos acuto, sottolinea le parti più cantabili, ma al contempo signoreggia le ardue e ardite figurazioni fulminee…” (Giovanni Botta, “OperaClick). 

Partecipa al Garda Lake Festival, Masterclass di violoncello tenuta da Enrico Dindo. Suona un violoncello Mario Capicchioni, gentilmente concesso da Amedeo Cicchese. 

 

Francesca Leonardi -pianoforte

"Francesca Leonardi è una pianista assolutamente fantastica; unisce ad una musicalità pura ed affascinante una tecnica irreprensibile”             Salvatore Accardo

Francesca ha debuttato per la prestigiosa etichetta Deutsche Grammophon con l’incisione dell’integrale delle sonate di Beethoven per violino e pianoforte al fianco della violinista Francesca Dego. Nel 2018 il duo Dego Leonardi ha presentato, sempre per Deutsche Grammophon, un programma ispirato all’Italia con tre brani inediti, registrati in prima mondiale. A seguire due incisioni per Chandos Records, l'album "Il Cannone" e un progetto Mozart. Nei prossimi mesi uscirà un cd dedicato alle Sonate di Mozart per violino e pianoforte. 

Nel Settembre 2011 le è stata assegnata dal Royal College of Music la borsa di studio Phoebe Benham come accompagnatrice nelle classi di strumento.

Ha effettuato tournée in Giappone, Cina, Stati Uniti, Sud America dove si è esibita al Teatro Colon di Buenos Aires, per la “Semana musical Llao Llao” a Bariloche e presso il Theatro Municipal di Rio de Janeiro in occasione dell’apertura del Mondiale di Calcio 2014. Svolge un’intensa attività concertistica nel campo della musica da camera collaborando con strumentisti e cantanti di fama internazionale quali Bruno Giuranna, Laura Marzadori, Sonig Tchakerian, Susanne Hou, Nigel Clayton, Jacopo di Tonno, Martin Owen e Andrea Oliva

Dedicatasi con entusiasmo all’insegnamento fin da giovanissima, è ora docente di musica da camera presso il Conservatorio di Novara.











 

 

 
Torna ai contenuti | Torna al menu