ORGANO - chiesabatu

Vai ai contenuti

Menu principale:

CHIESA DEI BATU'
 
 
ORGANO   DELLA CHIESA DEI BATÙ
 
 
 
Lo strumento attuale, collocato in tribuna sopra la bussola d’ingresso nell’aula destinata alle funzioni liturgiche, è stato progettato, costruito ed installato nel 1781 dai maestri organari Giovanni Battista e Francesco Maria CONCONE, in collaborazione con il loro erede Gioacchino CONCONE, all’epoca accreditati nello Stato Sabaudo come Reali fornitori di strumenti a tastiera  (clavicembali, organi etc.).
 
Il nuovo strumento sostituiva il precedente (anonimo), proveniente dalla chiesa di S. Giuseppe in Carignano nel 1753, e ceduto in sconto lavori ai CONCONE.
 
 
Lo strumento, restaurato dalla ditta PICCINELLI  nel 1974-75 è tipico di quell’epoca, ed è adatto per l’esecuzione sia di repertorio liturgico classico che per musiche cembalo-organistiche, in forma solistica e/o concertate con altri strumenti (archi, fiati, ottoni e legni oltreché voci soliste e/o corali), in alternanza e/o basso continuo.
 
 
                                  <>    DOTAZIONI e   CARATTERISTICHE   <>
 
 
 
*- REGISTRI:  N° 11 reali         1° - Principale (8’ )   
 
                                                   2° - Ottava
 
                                                   3° - Quintadecima
 
                                                   4° - Decimanona
 
                                                   5° - Vigesimaseconda
 
                                                   6° - Vigesimasesta
 
                                                   7° - Vigesimanona
 
                                                   8° - Voce umana ( da Re3 )
 
                                                   9° - Flautino 2’
 
                                                 10° - Flauto in VIII 4’
 
 
                                                     - Tremolo
 
*- ACCESSORI:      <
 
                                                     - Tiratutti  ( dal 2 al 7 )
 
 
11° - Ottava bassi 8’ - sempre inserita alla pedalier  ed unita alla:
 
* - TASTIERA : singola a finestra  di 47 tasti ( Do1 – Re5 ) con prima ottava corta;
 
tasti  rivestiti  con palissandro: i diatonici, con osso : i cromatici.
 
 
* - PEDALIERA: scavezza a leggio, di 14 pedali
( Do1 – Fa2 ).
 
 
* - CORISTA:  La3 > 437 a 18° C  con 60% di umidità.
 
 
 
 
 
 
Fotogallery di Claudio Servalli
 
                                           

 
Torna ai contenuti | Torna al menu